Salta al contenuto principale
Classe di laurea: L-18
Anno accademico: 2024/2025
Durata: 3 anni
Accesso: Libero previa verifica dei requisiti di accesso
Modalità: In presenza e in diretta streaming
Presidente del corso di studi: Sara Trucco
Orario di ricevimento: mercoledì | ore 10:00-12:00
96,6%

Laureandi complessivamente soddisfatti del corso*


 


Media nazionale 92,1%
90,3%

Laureati entro la durata normale del corso*

 


Media nazionale 66,8%
95,7%

Studenti che hanno svolto tirocini formativi curricolari o lavoro riconosciuti dal corso di studio*


Media nazionale 55,9%
13,0%

Studenti che hanno svolto periodi di studio all’estero durante il corso di studio*

 


Media nazionale 9,5%

Il corso di laurea triennale in Green management e sostenibilità (L-18)* risponde alla crescente domanda digreen jobs”, definiti dall’International Labour Organization delle Nazioni Unite come “any decent job that contributes to preserving or restoring the quality of the environment whether it is in agriculture, industry, services or administration”. Si tratta dunque di quelle occupazioni nei settori dell’agricoltura, del manifatturiero, dell’amministrazione, dei servizi, dell’energia e della R&S che contribuiscono a preservare o restaurare la qualità ambientale, così riducendo i rischi ambientali e i deficit ecologici.

Nei prossimi anni è infatti attesa una forte domanda di “green jobs” da parte sia delle aziende che della pubblica amministrazione che avranno bisogno di lavoratori con competenze “green” di livello intermedio ed elevato, al fine di fronteggiare i rischi determinati dal cambiamento climatico. Il Corso risponde inoltre all’attuale esigenza relativa all’evoluzione normativa che richiede alle aziende una crescente conformità ai requisiti di tutela ambientale e di rendicontazione sociale (es. standard per la sostenibilità ESRS – EFRAG 2022).

Nel Corso sono oggetto di approfondimento i concetti relativi alla sostenibilità aziendale, i fattori ESG (Environmental, Social & Governance), la normativa riguardante la tutela ambientale e sono esaminati i più recenti modelli economici e gestionali che sono alla base delle cosiddette “green practices”, quali l’economia circolare, l’innovazione sostenibile, la comunicazione sociale e la finanza etica e sostenibile.

UNINT è membro della AACSB - Business education alliance e ha avviato la procedura di accreditamento dei propri corsi di laurea di area economico-aziendale. 

UNINT si è inoltre classificata al primo posto in Italia tra gli Atenei della nostra classe dimensionale per qualità della ricerca nell’area economico-aziendale e al sesto posto nella classifica complessiva su 70 Atenei valutati in questa area (Anvur - VQR - 2015-2019).

*Corso di laurea aggiornato. Iter di approvazione delle modifiche in corso.

Materie di studio

Il percorso formativo è articolato in modo da fornire nel corso dei tre anni solide conoscenze sulle seguenti tematiche:

  • i principi di base della sostenibilità aziendale, i nuovi business nati dalla green economy (es. economia circolare, sharing economy) e i modelli di sviluppo sostenibile;
  • l’evoluzione della normativa riguardante la tutela dell’ambiente e il relativo impatto sui metodi di produzione e sulla governance aziendale;
  • le opportunità legate agli incentivi e alle politiche di sviluppo “green”, con particolare riferimento al contesto europeo;
  • il bilancio internazionale, le tecniche di rendicontazione non finanziaria e di sostenibilità e le certificazioni ambientali;
  • il processo di transizione energetica, i cambiamenti climatici e le relative implicazioni, sia nella gestione dei processi aziendali sia relativamente all’evoluzione dei principali settori correlati, quali la logistica e la mobilità;
  • le innovazioni tecnologiche legate alla sostenibilità e il relativo impatto sui modelli di produzione;
  • la finanza etica e sostenibile;
  • il green marketing e la comunicazione esterna della value proposition aziendale, in particolare attraverso i canali digitali;
  • la governance delle risorse umane secondo i fattori ESG (Environmental, Social & Governance), anche attraverso la valorizzazione dei concetti di diversità e inclusione in ambito aziendale;
  • la comunicazione interculturale e la conoscenza della lingua inglese, anche con riferimento alla terminologia tecnica relativa all’ambiente e alla sostenibilità.

Il profilo professionalizzante del Corso è completato dalla presenza del Laboratorio digitale e di intelligenza artificiale e di corsi finalizzati all’acquisizione di competenze trasversali (soft skills). Inoltre, le lezioni frontali sono di frequente alternate a testimonianze e seminari tenuti da esponenti del mondo delle aziende e delle istituzioni, anche grazie ai nostri accordi con importanti realtà aziendali.
Grazie alle caratteristiche del piano di studi, il Corso consente l’acquisizione di competenze idonee sia all’accesso diretto al mondo del lavoro che alla prosecuzione degli studi magistrali.

Piano di studi

ANNO ACCADEMICO 2024/2025

Questa pagina contiene informazioni sui programmi rivolti agli studenti che intendono iniziare il proprio percorso accademico nell'autunno 2024. Le informazioni sono aggiornate alla data di pubblicazione, ma potrebbero rendersi necessarie alcune variazioni. 
CFU

I anno

L’insegnamento ha l’obiettivo di integrare i principi della gestione aziendale con i criteri ESG (Environmental, Social & Governance) per promuovere pratiche aziendali e contabili sostenibili, nonché analizzare il processo di redazione dei bilanci di esercizio e dei report di sostenibilità.

12


L’insegnamento ha l’obiettivo di analizzare l’economia politica e i modelli economici compatibili con la crescita sostenibile e con lo sviluppo globale con particolare riferimento alle tematiche socio-ambientali, fornendo una solida comprensione degli aspetti micro e macro-economici.

12


L’insegnamento fornisce una conoscenza di base della terminologia e delle strutture in lingua inglese per l’ambiente professionale, con l’obiettivo di conoscere e comprendere le principali forme di comunicazione scritta e orale in inglese, anche in contesti aziendali. 

6


Il corso ha l’obiettivo di fornire agli studenti gli elementi essenziali della matematica generale e finanziaria, con particolare riferimento allo studio di funzioni reali di una variabile, delle derivate, delle matrici, dei sistemi lineari e, per quanto riguarda la matematica finanziaria, il valore del denaro nel tempo e i tassi di interesse. 

12


L’insegnamento ha l’obiettivo di esaminare i fenomeni giuridici del diritto privato nell’ottica della sostenibilità delle imprese al fine di fornire competenze sull’applicazione delle normative giuridiche in imprese che operano in un mercato sostenibile.

8


L’insegnamento ha l’obiettivo di approfondire strategie di gestione aziendale sostenibile e fornisce competenze manageriali relative allo sviluppo e all’attuazione di strategie aziendali improntate alla sostenibilità e alla transizione ecologica.

8


Il laboratorio si propone di fornire competenze informatiche di base e applicabili nel percorso di studi e nel mondo del lavoro, incentrandosi sul pacchetto Office e affrontando la programmazione in Python e gli strumenti di intelligenza artificiale.

4


II anno

L’insegnamento ha l’obiettivo di approfondire gli standard contabili di riferimento per la redazione del bilancio internazionale IFRS e quelli utili alla predisposizione della dichiarazione non finanziaria e della rendicontazione di sostenibilità in contesti internazionali.

12


L’insegnamento ha l’obiettivo di approfondire la terminologia specialistica/avanzata in lingua inglese sulle tematiche legate all’ambiente e alla sostenibilità, con l’obiettivo di affinare le competenze linguistiche specifiche per trattare argomenti complessi legati all’ambiente, alle questioni ecologiche e alle pratiche sostenibili.

6


L’insegnamento ha l’obiettivo di analizzare la politica economica con particolare riferimento alla sostenibilità ambientale non solo nel contesto italiano ma anche in quello internazionale al fine di valutare l’impatto delle azioni pubbliche sui fallimenti del mercato sia micro che macro-economici.

8


L’insegnamento ha l’obiettivo di esplorare il quadro normativo dell’Unione Europea e il ruolo dei fondi europei per progetti sostenibili a livello nazionale e locale, comprendendo il funzionamento del mercato unico e le libertà fondamentali. 

12


L’insegnamento ha l’obiettivo di analizzare la metodologia statistica descrittiva ed esplorativa per l’analisi dei dati univariati e bivariati e gli indicatori socio-ambientali per valutare l’impatto socio-ambientale delle attività aziendali, fornendo anche strumenti per il calcolo delle probabilità.

8


L’insegnamento ha l’obiettivo di esplorare le strategie di marketing socialmente responsabili e fornisce competenze relative allo sviluppo di campagne di marketing orientate alla sostenibilità e alla responsabilità sociale.

8


Leadership
Il corso sviluppa competenze di leadership, focalizzandosi su strategie di gestione, di sviluppo delle capacità decisionali e di comunicazione efficace, con l’obiettivo di formare leader resilienti e influenti.

Public speaking
Il corso ha l’obiettivo di perfezionare le abilità di comunicazione degli studenti, enfatizzando la preparazione e la presentazione efficace, affrontando argomenti come struttura del discorso, gestione del pubblico e miglioramento delle capacità oratorie.

Team building 
Il corso si propone di potenziare le competenze di collaborazione e comunicazione degli studenti, focalizzandosi su attività pratiche per sviluppare efficaci dinamiche di gruppo, leadership e resilienza.

2


III anno

L’insegnamento ha l’obiettivo di esplorare le leggi ambientali ed energetiche, fornendo conoscenze specifiche e applicate sulle politiche di sviluppo sostenibile, analizzando i fenomeni giuridici che influenzano il comportamento delle aziende e dei consumatori in relazione allo sviluppo sostenibile.

8


L’insegnamento ha l’obiettivo di approfondire i principi finanziari di finanziamento e di investimento orientati alla sostenibilità etica, sviluppando competenze finanziarie sostenibili e valutando l’impatto socio-ambientale tramite ESG ratings degli intermediari finanziari. 

8


L’insegnamento ha l’obiettivo di analizzare la transizione energetica e l’innovazione tecnologica sostenibile, offrendo una comprensione ampia e tecnica dei cambiamenti climatici globali e dei relativi impatti in contesti internazionali.

8


L’insegnamento ha l’obiettivo di analizzare le strategie avanzate di gestione dei social media per sostenere la competitività aziendale, potenziando le capacità di comunicazione digitale attraverso l’analisi delle metriche, la creazione di contenuti coinvolgenti e la pianificazione di campagne pubblicitarie online.

6


Il corso si focalizza sulla gestione delle risorse umane con un’enfasi particolare sull’inclusione e il diversity management e si propone di fornire agli studenti strategie per promuovere un ambiente di lavoro inclusivo, gestire la diversità e affrontare questioni legate alle risorse umane in modo etico e sostenibile.

8


1 insegnamento a scelta tra

Mobilità green, logistica e supply chain
L’insegnamento affronta la mobilità sostenibile, la logistica e la gestione della supply chain con un focus sulla sostenibilità ambientale, imparando le sfide e le opportunità della mobilità green e fornendo competenze nella progettazione e nella gestione sostenibile della catena di approvvigionamento.

Tecniche e sistemi di certificazione ambientale
Il corso approfondisce le tecniche e i sistemi di certificazione ambientale, fornendo conoscenze sulle principali certificazioni ambientali, come ISO 14001, al fine della implementazione e della gestione dei processi di certificazione ambientale.

Start-up, imprenditorialità e modelli di business sostenibili
Il corso si concentra su start-up, imprenditorialità e modelli di business sostenibili, con l’obiettivo di fornire conoscenze in relazione alla creazione e alla gestione delle start-up con un focus particolare sull’integrazione di pratiche sostenibili nei modelli di business.

Management delle organizzazioni non profit
Il corso si propone di approfondire le competenze gestionali specifiche per il settore non profit, fornendo conoscenze in relazione ai concetti della pianificazione strategica, del fundraising e della valutazione dell’impatto sociale.

Eco-fashion management
L’insegnamento ha l’obiettivo di analizzare la gestione sostenibile nel settore della moda, fornendo competenze relative alla comprensione e all’applicazione di strategie di gestione sostenibile nelle aziende di moda, integrando aspetti etici ed ecologici nelle decisioni aziendali.

6


CFU a libera scelta 

Insegnamenti a libera scelta dello studente

12


Altre attività

Laboratorio di realtà virtuale e aumentata
Il laboratorio ha l’obiettivo di fornire un’esperienza pratica nell’utilizzo delle tecnologie emergenti al fine di far comprendere i principi di funzionamento e consentendo una loro applicazione pratica per progettare e sviluppare applicazioni di realtà virtuale e aumentata in diversi settori.

3


Prova finale

3

Guida alla compilazione del piano di studio

All'inizio dell'anno accademico l'ateneo organizza delle giornate dedicate alla guida alla compilazione dei piani di studio. Durante l'incontro, in cui intervengono i docenti, l'ufficio orientamento e la segreteria studenti, vengono fornite indicazioni di carattere tecnico relative alla compilazione del piano e informazioni di carattere generale riguardanti l'offerta formativa e l'ottenimento dei crediti.

Profilo in uscita e sbocchi professionali

Grazie alle caratteristiche del piano di studi, il corso di laurea triennale in Green management e sostenibilità consente l’acquisizione di competenze idonee sia all’accesso diretto al mondo del lavoro che alla prosecuzione degli studi magistrali.
Il profilo in uscita del Corso è quello del Sustainability manager, denominato anche ESG (Environmental, Social & Governance) manager o Green manager, ossia una figura gestionale, interna o esterna all’azienda, in grado di definire, coordinare e implementare l’adozione di strategie sostenibili sia nella gestione dei processi aziendali che nell’approccio verso il mercato.
Il Sustainability manager è in grado di:

  • riconoscere e anticipare le sfide aziendali legate ai temi di tutela ambientale, di diversità & inclusione e di governance;
  • gestire il processo di transizione ecologica e digitale delle aziende, stimolando la sensibilizzazione alla sostenibilità;
  • monitorare l’evoluzione dei fattori ESG e il loro impatto sulle dinamiche dei mercati dove opera l’azienda;
  • promuovere all’interno della propria azienda ogni procedura che possa ridurre l’impatto ambientale e sociale delle attività aziendali, conciliando la gestione aziendale ordinaria con le attività innovative richieste dall’evoluzione del contesto;
  • perseguire uno sviluppo delle aziende che sia sostenibile nel lungo termine, ovvero in grado di soddisfare le esigenze del presente senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare i propri bisogni.

Tale figura ha competenze specifiche in ambito economico, gestionale-aziendale, legislativo e tecnico, tematiche inserite all’interno del piano di studi.
I laureati del Corso potranno lavorare sia in aziende private che pubbliche, sia in grandi realtà aziendali, collocate anche all’interno di gruppi, che in piccole e medie imprese del contesto europeo, operanti nei settori dell’agricoltura, del manifatturiero, dei trasporti, dell’energia e dei servizi.

Formazione linguistica

I laureati del Corso svilupperanno competenze relative alla comunicazione interculturale e alla lingua inglese. Il piano di studi prevede, al primo anno, il corso base di English for Business e, al secondo anno, il corso avanzato di English for Environment and Sustainability, al fine di approfondire la terminologia tecnica legata agli aspetti ambientali e di sostenibilità. Inoltre nel piano di studi sono previsti insegnamenti a libera scelta (12 CFU) che possono essere selezionati tra tutti gli insegnamenti erogati dall’Ateneo. Selezionando insegnamenti di area linguistica si ha la possibilità di apprendere nuove lingue e culture utili all’arricchimento linguistico del profilo manageriale in uscita.

Attività di laboratorio e competenze trasversali (soft skills)

Il piano di studi prevede per ciascuna annualità una serie di attività di approfondimento che hanno l’obiettivo di favorire l’acquisizione di conoscenze trasversali oggi indispensabili per l’accesso al mondo del lavoro.
Al primo anno è previsto un Laboratorio digitale e di intelligenza artificiale incentrato sull’utilizzo dei principali software informatici di uso comune in ambito professionale, dei linguaggi di programmazione per il web e dell’intelligenza artificiale a supporto del business. Al secondo anno il piano di studi prevede un insegnamento sulle soft skills a scelta tra le seguenti tematiche: Leadership, Public Speaking e Team Building. Infine, al terzo anno è possibile scegliere tra il tirocinio curricolare e il Laboratorio di realtà virtuale e aumentata basato sull’utilizzo dei visori Meta forniti dall’Ateneo.

Esperienze di studio all’estero e tirocinio

Il Corso, di forte impronta internazionale, offre la possibilità di trascorrere un soggiorno all’estero a fini di studio o tirocinio grazie alla rete di oltre 100 accordi internazionali stipulati con università europee ed extraeuropee. L’Ateneo ha inoltre attive oltre 700 convenzioni per lo svolgimento di tirocini e stage presso enti del settore pubblico e privato in Italia e all’estero.

Requisiti di accesso, verifica della preparazione iniziale, obblighi formativi aggiuntivi e pre-corsi

L’accesso al Corso è subordinato al possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale, altro titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto idoneo o altro diploma che dia accesso ai corsi universitari ai sensi della normativa vigente.

È inoltre previsto un test obbligatorio di valutazione dei requisiti di ingresso (non selettivo) riservato agli studenti che intendono immatricolarsi. Il test è composto da 30 domande a risposta singola/multipla e ha l’obiettivo di valutare le conoscenze di base di carattere logico, matematico e il livello della lingua inglese. Sulla base dei risultati del test potranno essere identificati e assegnati obblighi formativi aggiuntivi (OFA), da assolvere entro il primo anno accademico di iscrizione.

Per iscriversi al corso di laurea è necessario verificare il possesso dei requisiti attraverso il seguente link.

Per l'anno accademico 2024/2025 la prova di verifica della preparazione iniziale si svolgerà in presenza nelle seguenti date:

  • 14 marzo ore 15:00
  • 20 maggio ore 15:00
  • 16 luglio ore 15:00
  • 18 settembre ore 11:00
  • 15 ottobre ore 15:00
  • 23 ottobre ore 15:00

Al fine di supportare l’avvio agli studi, è previsto un pre-corso di Matematica finalizzato a colmare eventuali lacune nelle capacità logico-matematiche e ad armonizzare le conoscenze iniziali degli immatricolandi. Il pre-corso è aperto a tutti gli studenti, è facoltativo e non vincolante ai fini dell’immatricolazione.

Percorso di eccellenza

Nel Corso è attivo un Percorso di eccellenza, che permette a un numero limitato di studenti particolarmente meritevoli, selezionati sulla base dei risultati negli studi attraverso un apposito bando emanato annualmente, di accedere gratuitamente a un percorso di formazione integrativo rispetto a quello previsto dal piano di studi, i cui contenuti sono definiti in accordo con lo studente, il quale ottiene, unitamente al titolo di laurea, un’attestazione aggiuntiva che viene registrata nella certificazione di carriera. 

Le attività formative integrative possono consistere in corsi erogati dall’Ateneo, approfondimenti disciplinari e interdisciplinari, attività seminariali, progetti di ricerca e tirocini presso imprese e istituzioni. Tali attività devono essere svolte in misura prevalente in lingua inglese e/o prevedere l’approfondimento di almeno una seconda lingua straniera oltre all’inglese.

Le attività integrative previste dal Percorso di eccellenza possono essere altresì svolte presso atenei esteri, nell’ambito dei programmi di mobilità internazionale attivati dall’Ateneo.

Regolamento

 

Per consultare il calendario accademico, l'orario delle lezioni, insegnamenti e programmi, tutoring e assistenza agli studenti, esami e laurea è possibile consultare la sezione Studenti iscritti dal menu Info per.  

 

Nell’ambito delle attività connesse all’assicurazione della qualità, dal 2021 UNINT risulta certificata ai sensi della normativa UNI EN ISO 9001:2015. In data 8 febbraio 2021 è stato rilasciato il primo certificato, confermato per il 2022 e il 2023; in data 31 gennaio 2024 è stata ottenuta, per l’anno 2024, la nuova certificazione di conformità ai requisiti ISO 9001:2015 per le “Attività di didattica, formazione, ricerca e terza missione” attestante la corretta definizione ed esecuzione dei processi messi in atto all’interno dell’Ateneo.

News

Festival La lingua madre – La lingua che conviene

Si segnala opportunità di seguire l'evento in dire...

>

Modalità svolgimento esami

Si comunica che lo svolgimento degli esami a dista...

>

Opportunità di collaborazione con AIESEC

AIESEC, organizzazione globale, indipendente, non ...

>

Chiusura Ateneo

Si comunica che, in occasione delle feste natalizi...

>

UNINT ricerca Buddy per studenti stranieri in mobilità

>

Elezioni per un rappresentante degli studenti per il corso di laurea triennale i...

>


Newsletter eventi

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere     
aggiornato sui prossimi eventi

Ho preso visione del Privacy Disclaimer disponibile all'indirizzo www.unint.eu/privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679.
CAPTCHA
6 + 10 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
Instagram Facebook LinkedIn Twitter YouTube Telegram TikTok